Nei giorni scorsi Google ha annunciato che oltre la metà delle pagine mostrate nei risultati di ricerca a livello globale sono quelle indicizzate con il Mobile-first indexing.

OLTRE LA META’!

Ma sappiamo cos’è il Mobile First Index? 
Il Mobile First Index è l’indicizzazione dei contenuti per dispositivi mobili, ovvero il modo in cui Google esegue la scansione delle pagine web per creare una “classifica” sulla pagina del motore di ricerca. Il fatto che sia Mobile First indica che, nell’indicizzare sul motore di ricerca le pagine web, Google da priorità alle pagine che si adattano meglio nella loro versione mobile, rispetto invece alla versione Desktop. 

Google ha iniziato a informare i webmaster tramite Google Search Console se il sito viene valutato da Googlebot Smartphone, ovvero lo spider che analizza la versione mobile dei siti internet. 

Questa notizia non fa che confermare la mia teoria: ormai sempre meno persone dispongono di un pc di fronte. Anche chi lavora davanti ad un computer tutto il giorno può non disporne per le proprie ricerche su Google personali. Di conseguenze la ricerca avviene direttamente da smartphone o tablet.

E’ per questo che è fondamentale creare un sito e cominciare la propria strategia digital dallo smartphone

Oltretutto gli utenti sono sempre più abituati ad utilizzare applicazioni sempre più belle e appaganti dal punto di vista del design. Questo influisce anche sui siti web, che da mobile devono essere in linea con le app meglio disegnate. 

La versione desktop è destinata a perdere sempre più terreno in futuro. Come già sostenuto, entro il 2020 il 75% del traffico sarà da mobile. Quindi perché aspettare? Se realizzi un sito, parti dal mobile!